AUDIT DA REMOTO

La crisi globale del coronavirus sta esercitando una pressione senza precedenti sulle aziende di qualsiasi dimensione. Man mano che il COVID-19 continua a diffondersi, le linee guida cambiano su base quotidiana.
La nostra massima priorità è ovviamente quella di garantire la sicurezza di collaboratori e clienti, impegnandoci a sostenere questi ultimi in un periodo mai visto prima. A questo scopo, abbiamo elaborato un nuovo processo per condurre gli audit utilizzando tecnologie digitali in modo da assicurare la continuità dei nostri servizi.

CHE COS'È UN AUDIT DA REMOTO?

Un audit a distanza avviene quando un auditor ispeziona, in tempo reale e non in loco, i processi aziendali, le politiche, le procedure e il personale di un cliente attraverso strumenti tecnologici. L’auditor può interrogare i suoi interlocutori in videoconferenza ed esaminare - in condivisione dello schermo - i documenti da remoto, ponendo domande o chiedendo precisazioni.

Gli audit da remoto possono essere eseguiti(*) in tutti i processi che non devono necessariamente essere verificati sul posto, monitorando un processo in esecuzione, ad esempio nei processi industriali o manifatturieri.

La maggior parte degli enti di accreditamento(*) ha autorizzato l’esecuzione di audit da remoto durante la crisi del COVID-19 per preservare la validità dei certificati e la continuità operativa. Tali autorizzazioni sono concesse facendo riferimento alle linee guida IAF MD4/MD5 sulle modalità di esecuzione degli audit da remoto. Ti invitiamo a contattarci per verificare se per il tuo standard siano previsti audit da remoto. Puoi anche verificare con l’ente di accreditamento nazionale o con il titolare del programma specifico del tuo settore se, durante il lockdown per il COVID-19, il tuo standard possa essere sottoposto a un audit da remoto.